Per una didattica dell'inclusione. Prove di formalizzazione

Per una didattica dell'inclusione. Prove di formalizzazione

Didattica e inclusione non sono temi distinti tra loro, ma le facce della medesima medaglia: la formazione scolastica di qualità che ha, fra i suoi compiti, quello di disegnare l’orizzonte di senso e di attrezzare gli ambienti più idonei nei quali ogni incontro fra insegnanti e allievi, ogni impegno di accompagnamento delle nuove generazioni da parte di una maestra o di un maestro possa essere pensato (o ri-pensato) rispondendo a urgenze nuove. Tali sono quelle, per esempio, degli allievi con bisogni educativi speciali, disabili e non. Il volume propone un’interpretazione del sintagma di “inclusione scolastica” in termini didattici e secondo una prospettiva critica dei modelli integrazionisti, oggi non più sufficienti ad accogliere e abbracciare le sfide della diversità. L’accoglienza delle nuove domande educative può avvenire, tale è la proposta del volume, seguendo un duplice versante: il primo inerisce alla questione della relazione educativa, assunta in termini che privilegino pratiche enteropatiche, di cura e di didattica cooperativa; il secondo inerisce alla trasformazione profonda di ambienti scolastici che andranno sempre più “riconfigurati” architettonicamente e tecnologicamente non solo in funzione del bisogno del singolo allievo e secondo il criterio della compensazione, ma soprattutto in funzione di una scuola per tutti e secondo il criterio della personalizzazione. Il volume intende infine discutere ruoli e responsabilità dei sistemi scolastici occidentali rispetto alla finalità del saper prendersi cura educativa delle esperienze della dis-abilità e dello svantaggio, tentando nel contempo di schiudere alle possibilità di un pensare teorico in grado di riequilibrare gli effetti delle epistemologie clinico-psico-mediche nell’approccio alle disabilità. Di qui le prove di formalizzazione per una didattica dell’inclusione proposte dagli autori.

Per lo sviluppo di una sicura competenza. Per lo sviluppo di una sicura competenza.

Per lo sviluppo di una sicura competenza. più propriamente di matematizzazione, formalizzazione,. Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per l’Istruzione 3 per i quali sia utile attivare percorsi di studio. con i principi dell’inclusione delle. più propriamente di matematizzazione, formalizzazione,. più propriamente di matematizzazione, formalizzazione,. più propriamente di matematizzazione, formalizzazione,.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per l’Istruzione 3 per i quali sia utile attivare percorsi di studio. con i principi dell’inclusione delle.

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per l’Istruzione 3 per i quali sia utile attivare percorsi di studio. Per lo sviluppo di una sicura competenza. con i principi dell’inclusione delle. con i principi dell’inclusione delle. Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per l’Istruzione 3 per i quali sia utile attivare percorsi di studio.