Separazione e relazione. Prospettive etiche nell'epoca dell'indifferenza

Separazione e relazione. Prospettive etiche nell'epoca dell'indifferenza

Oggi è urgente pensare quali siano le ragioni della lenta e inesorabile avanzata del veleno dell'indifferenza, il fenomeno della cecità morale, l'abbandono degli ultimi. Sullo sfondo delle dinamiche della presa di distanza, dell'incomunicabilità e dell'esclusione sociale prodotte dal sistema consumistico, il volume sviluppa, con taglio fenomenologico, un percorso che passa attraverso i temi dell'attenzione e dell'ascolto, dell'espressione vocale, dello scambio delle memorie, della prossimità, del dono, dei valori e della partecipazione. Abbiamo bisogno di riformulare categorie concettuali quali quelle di separazione e relazione per comprendere quanto accade tra uomini impastati di carne e sangue, coscienze incorporate che si confrontano a partire da desideri e bisogni. Si configura così un modello di etica della relazione che non intende prescrivere, quanto piuttosto descrivere in che modo tra noi, separati dallo spessore dei corpi e al contempo chiamati in causa dai bisogni da essi espressi, si produce un legame che non annulla la slegatura per la precisa ragione che di essa si alimenta; forse un insperato incontro tra quegli assoluti plurali che siamo. Miracoloso spiazzamento dell'ordine etico: quanto è più impotente obbliga a sé ciò che avrebbe titolo e potere per essere sovranamente indifferente.

monsignor ravasi, ma non e’ possibile fare chiarezza. si tratta della parola fondante e distintiva della fede cristiana. dio e’ amore ('charitas') o. monsignor ravasi, ma non e’ possibile fare chiarezza.

monsignor ravasi, ma non e’ possibile fare chiarezza. dio e’ amore ('charitas') o. si tratta della parola fondante e distintiva della fede cristiana. si tratta della parola fondante e distintiva della fede cristiana.

dio e’ amore ('charitas') o. si tratta della parola fondante e distintiva della fede cristiana. monsignor ravasi, ma non e’ possibile fare chiarezza. dio e’ amore ('charitas') o.